Vai ai contenuti

Menu principale:

Sviluppo


IL LEGNO

I neonati amano ripetere i propri gesti senza mai stancarsi. I giochi usati nella nostra struttura rispondono a questo bisogno di ripetizione e alla graduale conquista della padronanza del gesto. E’ anche molto importante offrire man mano al neonato nuove proposte che incuriosiscano e divertano, arrivando a stupire. I giocattoli per neonati e i giochi per bambini di 1 anno, 2 anni e 3 anni sono studiati per divertire e per accompagnare l’infante nella scoperta dei propri sensi e del mondo.


Il giocattocostruiti in legno, sono ideale per la crescita dei più piccoli. Questo materiale, oltre ad essere sicuro e naturale, a differenza di plastiche e gomme, aiuta lo sviluppo del senso tattile e della manualità. Attraverso l’attività ludica i bambini apprendono ciò che li circonda sviluppando il proprio pensiero e la loro conoscenza dello spazio. Di fatto il medoto Montessori altro non è che un medoto pratico, attento allo sviluppo sensoriale e alle capacità motorie nelle prime fasi di crescita.

  1. Scatola Montessori:
    è una scatola realizzata in legno, che ha un buco centrale dal quale far passare una pallina che riesce poi dal foro posteriore. E’ un gioco adatto ai bambini più piccoli che iniziano ad avere delle prime percezioni di come gli oggetti si muovono e dello spazio.

  2. Spolette dei colori:
    aiutano il bambino nello sviluppo del senso cromatico attraverso la distinzione dei colori.

  3. Impilatore geometrico:
    probabilmente è uno di quei giochi che ci ricorda la nostra infanzia, ma nonostante il passare degli anni è ancora attuale e funzionale all’attività ludica dei più piccoli. E’ composto da tre colonnine di legno in cui devono essere inseriti oggetti, sempre in legno, di diverse forme e dimensioni.

  4. Torre Rosa e Scala Marrone:
    Sono tra i materiali più conosciuti ideati da Maria Montessori che difficilmente manca in un nido o in una casa dei bambini Montessori.
    Entrambi sono presente nell’ambiente già montati, affinchè i bambini possano vedere come è il risultato finale una volta costruiti. Solitamente si trovano su uno dei ripiani più bassi.
    Perchè Rosa?
    In realtà, inizialmente la torre non era di colore rosa ma di legno naturale. Poi successivamente si arrivo alla conclusione che un colore leggermente vivace attrae il bambino senza distrarlo dal suo compito, quando si concentra per costruirlo.


    Maria Montessori diceva che  “gli oggetti parlano” e invitano il bambino ad usarli e probabilmente questo ha portato nel tempo a decidere di colorare la Torre affinchè fosse più attraente alla vista e portasse il bambino ad avvicinarsi e a prenderla per lavorare.





LA NATURA

Sono moltissime le attività che il bambino può svolgere per entrare in contatto con la natura.
Secondo il metodo Montessori infatti, conoscere la natura è fondamentale per la crescita e lo sviluppo del bambino.
Imparare ad amarla e rispettarla gli permetterà di essere un individuo adulto “migliore” e per tanto migliorare la società stessa.

Lavorare nella natura per alimentarne l’amore del bambino
Permettere al bambino un contatto diretto con la natura è essenziale:

  • un giardino da esplorare e curare
  • un orticello da coltivare
  • gite esterne per conoscere piante e animali
  • piante da curare e annaffiare


Questi sono alcuni esempi di attività che coinvolgono il bambino e lo attraggono nel mondo naturale.
Permettergli di annusare, toccare, sentire, veder crescere la vita stessa nella natura porterà il bambino verso un profondo amore e rispetto per essa.
A che età si può introdurre la natura nella vita del bambino?
La fascia tra i 1-6 anni è quella ideale per permettere al bambino di lavorare nella natura.
Questo è il periodo in cui il bambino vuole conoscere attraverso le attività nell’ambiente e arricchire le sue conoscenze perfezionandole.
Proprio per questo è il periodo che viene definito nel metodo Montessori come “perfezionamento costruttivo”.
E’ inoltre il periodo in cui si forma la personalità. Introdurre la natura in questo periodo della sua vita gli permetterà di amarla e rispettarla condizionando e arricchendo in positivo anche il suo “essere”.
Il rapporto tra bambini e natura può essere alimentato, in base all’età, attraverso diverse attività.


Via Andria, 43
00133
Roma
+39 3921067853
Torna ai contenuti | Torna al menu